Comune di Altopascio > comunicati stampa > Un romanzo su Altopascio : €œAl quinto set€. La presentazione al Loggiato Mediceo domenica alle 17
Ultima modifica: 30 settembre 2015

Un romanzo su Altopascio : €œAl quinto set€. La presentazione al Loggiato Mediceo domenica alle 17

Comune di Altopascio- Comunicato stampa 5-4-14

Un romanzo che ha come scenario Altopascio. Oltre alla qualità  della narrazione, c’è anche questo elemento in più per incuriosire alla lettura di “€œAl quinto set”€ di Giuliano Giorgetti, fiorentino autore di diverse pubblicazioni, libro che verrà  presentato DOMENICA 6 APRILE 2014, alle ore 17, al Loggiato Mediceo di Piazza Garibaldi a Altopascio, con ingresso libero.

L’€™iniziativa culturale è a cura dell’ assessorato alla cultura del comune di Altopascio, la biblioteca comunale ed il gruppo Albatros. Introdurrà  Valerio Nardoni alla presenza dell’€™assessore Nicola Fantozzi.

Al Quinto Set

Un torneo di tennis da€“ tavolo, porta i €œquattro moschettieri della racchetta€ Francesco, Fabio, Roberto e Gianni, a disputare una partita a Bologna, ma la felice trasferta, occasione per stare un po’€™ di tempo insieme e assaporare i piatti della cucina emiliana, altra passione comune, si trasforma da subito in un tremendo rompicapo. Il rinvenimento, affatto casuale, di un cadavere, apparentemente suicida, traccia la strada di un’€™indagine insidiosa, alla ricerca di un simbolo perduto da secoli. Unico aiuto per gli improvvisati €œdetective è un antichissimo Codice miniato, preziosa miniera di indizi da rinvenire e interpretare, campo affascinante e pericoloso che va macchiandosi di sangue innocente. Una corsa contro il tempo, obbliga Francesco e i suoi amici, a veloci spostamenti tra luoghi carichi di mistero, alla scoperta del leggendario Ordine Monastico Cavalleresco del Tau che tutti credono ormai estinto. Il cuore del romanzo è sicuramente individuabile nell’€™affascinante, secolare vicenda del Tau, che ebbe inizio in Altopascio e consegue tale meritata fortuna , per l’€™ospitalità , la cura e il sostentamento dei pellegrini, da espandersi in gran parte d’€™Europa. E’€™ una Altopascio carica di mistero, quella che emerge dal romanzo, nel quale i luoghi reali e fantastici e i personaggi protagonisti della vicenda si sovrappongono e si cercano, suscitando l’€™attenzione e l’€™interesse.

L’€™intenzione dello scrittore è quella di incalzare il lettore, e, attraverso la narrazione, portarlo alla ricerca dei luoghi più suggestivi collegati alla storia centenaria ed a i simboli indissolubilmente legati al Tau, che ad Altopascio, non mancheranno di conquistarlo spingendolo ad approfondirne e propagarne la conoscenza. Non mancano , come tradizione nei libri di Giorgetti, riferimenti alla buona tavola, a ricette originali (riportate anche in appendice), alle osterie come luogo di ristoro, ma anche come luogo di incontro e di curiosa osservazione dei clienti abituali; atmosfere che alleggeriscono la lettura e predispongono ad inoltrarsi nelle pagine più dense e significative del romanzo. L’€™ambientazione del libro “€œAl quinto set”, spazia, anche in altri luoghi: dalla Toscana all’€™ Inghilterra. La pianura di Campaldino e le sue vicende storiche fondamentali per il passaggio dal Feudalesimo alla Signoria, la Magione londinese del Tau a Highgate, il Convento del Pellegrino a Firenze, sono solo alcune delle tappe nelle quali il romanzo procede attraverso invenzioni e ben documentate descrizioni di ambienti e riferimenti storici, verso un sorprendente finale.