Comune di Altopascio > comunicati stampa > Marchetti “ Lo dissi quando c’era Favilla, lo ripeto ora con Tambellini. Il presidente della Conferenza dei Sindaci della Asl 2 deve essere il sindaco di Lucca”
Ultima modifica: 30 settembre 2015

Marchetti “ Lo dissi quando c’era Favilla, lo ripeto ora con Tambellini. Il presidente della Conferenza dei Sindaci della Asl 2 deve essere il sindaco di Lucca”

Dopo l’approvazione delle due leggi regionali che hanno modificato i criteri di elezione del presidente della Conferenza dei Sindaci Asl e le varie quote di rappresentanza, non vorrei che la situazione legata alla designazione della guida di questo importante organismo ristagnasse, a causa di beghe interne al Partito Democratico, paralizzando questo importante strumento.

Purtroppo, questa strisciante battaglia nemmeno poi tanto interna fra renziani e non renziani sta creando un clima conflittuale diffuso che sta condizionando la vita di enti e strutture pubbliche, oggetto dell’attenzione dei due schieramenti. Anche in questo caso la posta in palio è alta.

Infatti, la gestione diretta dei contributi regionali sulla sanità, il controllo e la definizione dei servizi sanitari alla luce della nuova organizzazione ospedaliera e altri cambiamenti importanti non possono aspettare e quindi è bene che la reggenza provvisoria sia molto breve.

In questo senso, come mi espressi quando sindaco di Lucca era Favilla, credo che il presidente della Conferenza dei Sindaci della Asl 2 debba essere il primo cittadino e, quindi, venga designato presidente Alessandro Tambellini.

Le motivazioni sono molte e facilmente intuibili, visto il ruolo che il capoluogo riveste anche per i servizi sanitari. Mi auguro pertanto che i sindaci facciano alla svelta questa scelta, designando Tambellini, permettendo alla Conferenza dei Sindaci di essere in tal modo efficace e salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini, che, sia detto per inciso, non mi pare tutelato come dovrebbe dalle ultime mosse del governo Renzi e del governatore Rossi.

Maurizio Marchetti, sindaco di Altopascio