Comune di Altopascio > comunicati stampa > Altopascio interpreta la Festa della Toscana nel segno della solidarietà Tante iniziative per le donne, i bisognosi, il volontariato
Ultima modifica: 30 settembre 2015

Altopascio interpreta la Festa della Toscana nel segno della solidarietà Tante iniziative per le donne, i bisognosi, il volontariato

Comune di Altopascio- Comunicato stampa  23-11-13

Sono tante le iniziative che il comune di Altopascio, per l’ottavo anno consecutivo, collega alla Festa della Toscana, improntando la sua interpretazione di questa ricorrenza in un senso sempre più sociale e legato al volontariato, con una particolare iniziativa di sensibilizzazione delle donne in occasione della giornata internazionale contro la violenza al genere femminile.

Per questo aspetto l’amministrazione comunale ha aderito alla campagna provinciale “ Scegli di vivere, scegli di parlare” che si svilupperà attraverso la distribuzione di appositi sacchetti di carta per il pane riportanti informazioni e indicazioni per le donne in difficoltà. Per questo è stata richiesta, con una lettera, la collaborazione dei panificatori che dovranno di fatto distribuirlo.

“Abbiamo aderito un po’ perché è un buon sistema per arrivare nelle case di tutti- spiega l’assessore alle pari opportunità Elena Silvano, che ha firmato la lettera-, e anche perché ci piace molto che il pane, da sempre prodotto molto apprezzato del nostro territorio, sia il simbolo di questa campagna informativa”.
Il clou della interpretazione altopascese della Festa della Toscana avverrà il 29 Novembre con il doppio spettacolo del noto attore televisivo Renato Raimo, che metterà in scena Controvento, storia a passo variabile dell’uomo (Corradino D’Ascanio) che creo’ la Vespa, tratto dall’opera letteraria di Mario Cristiani.

Agli studenti delle scuole altopascesi è riservata la recita mattutina gratuita, mentre alle 21 si svolgerà la rappresentazione serale per tutti gli altri. Nell’occasione il sindaco Maurizio Marchetti consegnerà alle 4 Caritas presenti sul territorio comunale il ricavato della cena di beneficenza fra tutte le associazioni di volontariato, nella festa che l’amministrazione comunale dedica alla memoria di Lina Biondi. In entrambe le occasioni saranno i fiocchi bianchi, che rappresentano il simbolo della non violenza.

“Invitiamo quindi le associazioni di volontariato a partecipare alla serata del 29 novembre- dice il sindaco Marchetti-. Per loro abbiamo riservato dei posti e durante la serata faremo il punto della situazione di un settore che oggi ha assunto una importanza ancora più rilevante nella difficile battaglia contro il disagio e la povertà. Senza di loro, senza i volontari, da soli come comune non potremmo farcela. Nell’occasione invito tutti gli altopascesi a fare il massimo possibile per la giornata della Colletta del Banco Alimentare, in programma il 30 novembre anche nei supermercati del nostro territorio, dove ciascuno potrà donare generi alimentari per chi ne ha bisogno”.